Business Process Reengineering - Tesoreria

Nell’attuale contesto competitivo, in cui flessibilità e cambiamento, da semplici elementi qualitativi sono ormai diventati valori strategici e indispensabili, anche le funzioni aziendali considerate tipicamente di supporto al business hanno avviato il loro processo di trasformazione.

Tra queste, anche la Tesoreria non si limita più a eseguire le sole funzioni operative collegate alla gestione della liquidità aziendale, in quanto sta assumendo gradualmente un ruolo cruciale sia sotto il profilo analitico sia sotto quello più strategico.

Spesso, decisioni poco ponderate possono non garantire i risultati sperati: in questa prospettiva, la tesoreria deve essere in grado di misurare il rischio finanziario e prevedere l’andamento della liquidità nel tempo. L’obiettivo è quello di avere a disposizione tutti i dati e gli strumenti idonei, anche attraverso una migliore e maggiore comunicazione fra i vari dipartimenti, per eseguire previsioni finanziarie accurate in modo da supportare le decisioni strategiche nel breve, medio e lungo periodo.

In cosa consiste un programma di Business Process Reengineering - Tesoreria? 

  • Mappatura dei processi di tesoreria e cash flow forecasting attraverso interviste e analisi dei dati
  • Identificazione di fonti, causali e modelli di creazione di flussi di entrate e di uscite
  • Analisi dei rischi finanziari e dei controlli a  essi collegati
  • Confronto con le best practice e identificazione delle aree da ottimizzare
  • Individuazione di opportunità di miglioramento e creazione di differenti scenari
  • Definizione di una road-map implementativa e monitoraggio delle soluzioni in funzione

Quali sono i principali benefici?

  • Ottimizzazione delle performance relative alla gestione della liquidità e dei rischi finanziari
  • Miglior definizione dell’impiego delle disponibilità liquide
  • Modello di tesoreria e pianificazione finanziaria (processo, organizzazione e sistemi) che tenga conto della realtà aziendale, dei vincoli e del gap rispetto alle best practice di mercato
  • Un flusso informativo più efficiente tra le funzioni coinvolte per assicurare previsioni più attendibili circa la liquidità futura (dal breve al lungo periodo)
  • Supporto al cambiamento culturale verso una maggior considerazione del ruolo del Tesoriere e una più intensa collaborazione sia interdipartimentale sia con soggetti terzi (es. istituti bancari)