01 August 2017

Procurement 2020

Il nuovo studio realizzato da Ayming e Raconteur sull’evoluzione del ruolo del Procurement


Download-procurement-2020Il Procurement continua a evolvere per soddisfare le esigenze delle aziende in un ambiente dinamico e mutevole. Talvolta percepito come una parte funzionale e operativa dell'impresa, il Procurement continua la sua trasformazione in elemento strategico e generatore di valore per l’intera azienda, ridefinendo il suo mandato e le aree di influenza.
Nello studio Procurement 2020, abbiamo raccolto le opinioni di 200 executive provenienti da aziende distribuite in tutto il mondo e con un fatturato annuo tra i 250 milioni e i 5 miliardi di sterline. Abbiamo cercato di raccogliere il loro punto di vista non solo sulle sfide attuali, ma anche sulla loro visione futura del Procurement. 
Il nostro studio rivela alcuni interessanti insight:

 

 

 

1. Il Procurement è una leva per creare vantaggio competitivo 

Alcune imprese - in particolare quelle dei settori in cui la concorrenza può essere molto elevata e i margini assai ristretti - hanno sfruttato il Procurement per creare valore, innovare e aumentare la redditività, creando connessioni tra i processi di acquisto e la strategia aziendale, definendo chiaramente i propri bisogni interni e garantendo una comunicazione efficace tra tutti gli stakeholder coinvolti. Questo ha permesso loro di ottenere un importante vantaggio competitivo.

2. Per trasformare il Procurement sono necessari un cambio di cultura e una scelta di strumenti IT adeguati

L'indagine rivela che la maggior parte dei C-Level e dei direttori aziendali ritengono che per aumentare la proattività del Procurement e il suo coinvolgimento nella strategia aziendale sia necessario un cambiamento culturale e organizzativo interno alla funzione, che permetta un accesso rigoroso ai principali tavoli decisionali dell’azienda. 

Di contro, gli addetti al Procurement identificano in strumenti e asset esterni, come ad esempio le nuove tecnologie, l’uso dei Big Data e dell'Intelligenza artificiale, gli elementi chiave per migliorare le proprie performance e la propria visibilità interna.

3. Il ruolo del CPO dovrà cambiare per accompagnare il percorso di crescita del Procurement

Se il Procurement diventerà davvero più centrale nella strategia aziendale, i CPO dovranno guardare oltre i tradizionali processi di approvvigionamento. Dovranno sviluppare le competenze per tradurre le esigenze aziendali complesse all’interno della strategia di acquisto e "vendere" i vantaggi derivanti da un procurement strategico sia all'interno dell'azienda sia ai fornitori chiave.

Come illustra lo studio Procurement 2020, il Procurement continuerà ad affrontare sfide significative nei prossimi anni, ma ci sono anche enormi opportunità. I CPO devono sfruttare il momento e guadagnarsi il diritto di prendere il proprio posto nel tavolo dei decision maker.

 

Scarica il documento completo cliccando QUI o sul bottone sottostante.

 

 

 

 

 Per maggiori informazioni sullo studio contattaci.