Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Dolores Cristescu, Office Assistant di Ayming ha vinto il premio di Assistente Dell’Anno

Home > Insight > Uncategorized > Dolores Cristescu, Office Assistant di Ayming ha vinto il premio di Assistente Dell’Anno
Dolores Cristescu, Office Assistant di Ayming ha vinto il premio di Assistente Dell’Anno
Uncategorized
Maggio 26, 2017

Durante il Secretary Day 2017, giornata nazionale delle assistenti di direzione italiane, Dolores è stata premiata come miglior assistente dell’anno

Si è svolta lo scorso 22 maggio la premiazione della dodicesima edizione del premio ADA (Assistente Dell’Anno) che ha visto la vittoria di Dolores Cristescu, Office Assistant di Ayming Italia.

L’evento è stato organizzato da Secretary.it, la business community dedicata a tutte le assistenti e alle loro aziende, che dal 2001 coinvolge oltre 8500 segretarie in tutta Italia.

Quest’anno l’evento ha visto anche la partecipazione di Great Place to Work con il suo Presidente Andrea Montuschi che è stato anche Presidente della giuria che ha eletto per il 50% l’assistente dell’anno. Il restante 50% deriva dalla votazione online (25% della community e 25% open).

Il Premio Assistente Dell’Anno è stato istituito nel 2004 per valorizzare il ruolo delle Assistenti, portatrici di vero valore all’interno delle aziende.

L’assistente di direzione, infatti, svolge un ruolo estremamente importante all’interno dell’azienda perché portatrice di idee, contributi e soluzioni che migliorano i processi lavorativi e relazionali in azienda.

CERCO:è l’acronimo delle parole che definiscono alcune delle caratteristiche che un office Assistant deve possedere.

Credibilità, Equità e Rispetto nelle relazioni con i colleghi e nell’attenzione alle necessità altrui.

Coesione: nel fare un lavoro di squadra e supportarsi reciprocamente durante il lavoro.

Orgoglio: sentirsi parte di una realtà aziendale e sviluppare un senso di gruppo e di appartenenza.

Quest’anno il tema dell’elaborato per la candidatura è stato “I Love My Work” ed è questo il motivo che ha spinto Dolores a candidarsi come ADA:

"Voglio dimostrare a me stessa di poter superare i miei limiti e a tutte le assistenti che è possibile vivere il nostro lavoro anche divertendoci e trasferendo il giusto mood a chi fa affidamento su di noi."

Con questa convinzione Dolores ha iniziato a preparare il suo elaborato che ha poi presentato alla giuria insieme ad un video realizzato con il supporto di numerosi colleghi che l’hanno aiutata e supportata nella realizzazione.

Ancora Congratulazioni e in bocca al lupo per il tuo anno come Miglior Assistente dell’Anno!

Mostra commenti