04 July 2018

Innovazione e Creatività a supporto dei processi di acquisto e del business aziendale

Katiuscia Terrazzani, Country Manager di Ayming racconta perché è I Procurement Awards sono importanti

Anche quest’anno Ayming ha deciso di partecipare come sponsor ai The Procurement Awards confermando la propria presenza per la consegna del premio alla categoria Innovazione negli Acquisti.

Questa scelta è stata direi “naturale” per la nostra azienda che ha all’interno del suo DNA una sensibilità particolare per il mondo dell’ufficio acquisti e del procurement e per i temi dell’innovazione, che costituiscono due delle nostre più importanti linee di business.

In particolare, siamo rimasti affascinati dai progetti e dalle aziende che hanno saputo fare dell’innovazione e della creatività una leva di miglioramento delle proprie performance in ambito procurement.

I progetti che abbiamo avuto l’onore di premiare si sono distinti per le diverse modalità applicative e risposte innovative che hanno saputo dare ai propri bisogni: chi infatti come Vitrociset (il vincitore della categoria) ha sviluppato un progetto di digitalizzazione dei processi di acquisto, chi invece come Fiorentini ha introdotto dei processi come il Kaizen all’interno dell’organizzazione acquisti rispetto a una metodologia estremamente basata sulla produzione e chi infine come Erg ha saputo coniugare acquisti e innovazione per utilizzarle come leva di business.

Tutti questi progetti infatti confermano la percezione che abbiamo del cambiamento in atto all’interno degli uffici e delle direzioni acquisti.

Creatività, capacità di innovare, di mettersi in discussione, di ribaltare lo status quo e fare challenge alle prassi consolidate sono sempre più spesso le leve chiave e più efficaci per migliorare le performance dei processi di acquisto, e non solo.

Ai nostri CPO viene sempre più richiesto di sviluppare, oltre alle competenze tecniche ormai date per scontate, anche competenze più soft, legate alla capacità di uscire dalla propria zona di comfort nonché sviluppare maggiormente il loro lato empatico e le proprie capacità comunicative.

Sempre più spesso infatti il successo dei progetti di miglioramento delle performance è dato in gran parte dal livello di engagement e collaborazione che si riesce a creare all’interno dei team di lavoro, che non si limitano al solo ufficio acquisti, ma abbracciano tutti gli attori e gli stakeholder del procurement, dai colleghi degli altri dipartimenti ai fornitori stessi.

I The Procurement Awards si sono confermati un evento e una serata eccezionali, con attori estremamente interessanti e progetti assolutamente all’avanguardia.

Per le prossime edizioni siamo certi che il livello della competizione rimarrà elevato e i progetti sempre più sfidanti e interessanti.