Chiudi

Decreto attuativo Transizione 5.0 in arrivo a giugno

Novità per imprese energivore e soggetti certificatori

Chi siamo > News > Le news di Ayming Institute > Decreto attuativo Transizione 5.0 in arrivo a giugno
Le news di Ayming Institute
Maggio 30, 2024

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha completato il decreto attuativo del Piano Transizione 5.0, che ora sarà esaminato da MASE, MEF e dalla Commissione UE. Il decreto e la circolare ministeriale sono attesi per giugno. Tra le novità, l’estensione dei soggetti certificatori e l’accesso agli incentivi per le imprese energivore.

Novità per Imprese Energivore

Raffaele Spallone, dirigente del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, ha confermato che il decreto attuativo del Piano Transizione 5.0 verrà pubblicato a giugno. Durante il suo intervento alla plenaria di apertura di SPS Italia, Spallone ha evidenziato le principali aree di lavoro:

  1. Principio DNSH: garantire che gli investimenti non causino danni significativi all’ambiente.
  2. Accesso al piano per le imprese ETS: imprese che partecipano al sistema europeo di scambio di quote di emissione.
  3. Certificazioni energetiche: definire i soggetti che rilasceranno le certificazioni ex-ante e ex-post di riduzione dei consumi energetici.

Ampliamento dei soggetti certificatori

Il decreto attuativo prevede l’espansione dei soggetti autorizzati a rilasciare le certificazioni ex ante ed ex post, essenziali per accedere agli incentivi. Attualmente, queste certificazioni possono essere rilasciate solo dagli Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) certificati secondo la norma UNI CEI 11339 e dalle Energy Service Company (ESCo) certificate secondo la norma UNI CEI 11352. L’ampliamento mira ad evitare interruzioni e fasi di stallo e accelerare il processo di certificazione.

Circolare operativa imminente

Dopo il decreto, seguirà una circolare operativa che fornirà linee guida dettagliate per le imprese e i certificatori. Questa circolare includerà esempi concreti di applicazione degli incentivi e chiarirà i criteri per le imprese di nuova costituzione e quelle che investono in nuove linee e impianti. Inoltre, riordinerà la disciplina di Transizione 4.0, consolidando le diverse circolari operative emesse negli ultimi anni.

Il Piano Transizione 5.0 rappresenta un passo cruciale per la transizione energetica delle imprese italiane. Con l’entrata in vigore dei decreti attuativi e della circolare operativa, le imprese energivore potranno accedere a nuovi incentivi, contribuendo significativamente alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni.

SCOPRI IL PIANO TRANSIZIONE 5.0

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *