Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Regione Lombardia: Arché 2020 – Misure di sostegno alle start up della Lombardia in risposta all’emergenza COVID-19

Chi siamo > Eventi e News > Bandi Regionali e Nazionali > Regione Lombardia: Arché 2020 – Misure di sostegno alle start up della Lombardia in risposta all’emergenza COVID-19
Bandi Regionali e Nazionali
4 Settembre, 2020

A chi è rivolto il bando “Arché 2020 – Misure di sostegno alle start up della Lombardia”?

Il bando “Arché 2020 – Misure di sostegno alle start up della Lombardia” della Regione Lombardia mira a rafforzare le nuove realtà imprenditoriali locali, sostenendole nella ricerca di nuovi mercati e nello sviluppo di esperienze di co-innovazione in risposta all’emergenza COVID-19.

Beneficiari

Possono accedere al bando “Arché 2020 – Misure di sostegno alle start up della Lombardia” le micro, piccole e medie imprese, i liberi professionisti e gli studi associati.

Le imprese devono essere regolarmente costituite nel Registro delle Imprese delle Camere di Commercio ed attive da un minimo di 12 mesi ed un massimo di 48 mesi. I liberi professionisti e gli studi associati devono risultare in possesso di partita IVA da più di 12 mesi fino a un massimo di 48 mesi.

Agevolazione

L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese considerate ammissibili e nel limite massimo di 75.000 €. L’investimento minimo ammissibile è pari a 30.000 €.

La dotazione è pari a € 10.400.000,00.

Arche 2020 sostegno start up lombardia Ayming

Investimenti agevolabili dal bando “Arché 2020 – Misure di sostegno alle start up della Lombardia”

Sono ammissibili tutti i progetti di rafforzamento per la realizzazione degli investimenti (materiali e immateriali) necessari alle fasi di prima operatività, nonché a consolidare ed espandere le attività di impresa/professionale, in risposta all’emergenza COVID-19.

I Progetti devono essere realizzati unicamente presso la sede operativa o l’unità locale ubicata in Lombardia oggetto di intervento e nel termine massimo di 15 mesi.

Sono agevolabili i seguenti costi:

  • Affitto di sedi produttive, logistiche, commerciali all’interno del territorio regionale.
  • Spese per advisory con il compito di accompagnare le start up nella fase di consolidamento.
  • Adeguamento impiantistica generale, se direttamente correlate all’installazione di beni oggetto dell’investimento.
  • Acquisto o leasing di beni o macchinari nuovi, non antecedenti alla data di presentazione della domanda.
  • Acquisto di software, licenze d’uso e servizi software (cloud e saas), brevetti e licenze d’uso sulla proprietà intellettuale.
  • Certificazioni di qualità o deposito marchi e brevetti.
  • Macchinari e strumenti per la sanificazione e disinfezione.
  • Consulenza esterna relativa all’amministrazione non ordinaria.
  • Spese generali.

Procedimento

La domanda di contributo può essere presentata dalle ore 12:00 dell’11 settembre 2020 e fino alle ore 18:00 del 18 settembre 2020.

Ogni soggetto richiedente può presentare una sola domanda.

La procedura prevede una valutazione con graduatoria finale. Il termine di conclusione per il procedimento di approvazione delle domande è fissato al 31 dicembre 2020.

Per saperne di più sul Bando “Arché 2020 – Misure di sostegno alle start up della Lombardia” contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda.

 

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *