Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Regione Puglia: Bando Internazionalizzazione PMI

Chi siamo > Eventi e News > Bandi Regionali e Nazionali > Regione Puglia: Bando Internazionalizzazione PMI
Bandi Regionali e Nazionali
31 Luglio, 2020

Qual è la finalità del bando della Regione Puglia per l’internazionalizzazione delle PMI?

Il bando della Regione Puglia per l’internazionalizzazione delle PMI mira ad accrescere la competitività delle imprese, agevolando l’apertura verso i mercati esteri.

Beneficiari

Possono accedere al bando della Regione Puglia per l’internazionalizzazione:

  • PMI
  • Consorzi con attività esterna e società consortili di PMI, costituiti anche in forma di cooperative.
  • Raggruppamenti di PMI, costituiti con formula giuridica di “contratto di rete”.

Le iniziative agevolabili devono essere riferite a unità locali ubicate nel territorio della Regione Puglia.

Non sono ammesse all’agevolazione le imprese che abbiano effettuato nei due anni precedenti una delocalizzazione totale o parziale della stessa attività o di una parte dello stabilimento.

Agevolazione

Il bando per l’internazionalizzazione della Regione Puglia agevola i progetti aventi importo minimo di 50.000 euro con le seguenti caratteristiche:

  • Internazionalizzazione
  • Marketing internazionale
  • Partecipazione a fiere

Il contributo consiste in una sovvenzione determinata sul montante degli interessi di un finanziamento concesso da istituto bancario o ente accreditato, riconosciuto in misura pari all’Interest Rate Swap (Euribor 6 mesi versus tasso fisso) denaro in euro a 10 anni pubblicato sul sito del “Sole 24 Ore” il giorno della stipula del contratto di finanziamento, maggiorato dello spread annuale (attualmente pari al 5%).

È concessa una sovvenzione aggiuntiva fino alla concorrenza di un’intensità di aiuto pari al 45% per le imprese e al 50% per i consorzi o le reti di impresa.

L’aiuto per i programmi di internazionalizzazione e/o marketing internazionale non può superare l’importo massimo complessivo di 300.000 euro per le imprese e 2 milioni di euro per i consorzi e le reti d’impresa, mentre quello per il programma di partecipazione a fiere non può superare l’importo massimo complessivo di 100.000 euro per le imprese e 200.000 euro per i consorzi e le reti d’impresa.

Internazionalizzazione Regione Puglia

Investimenti agevolabili dal bando Regione Puglia per l’internazionalizzazione delle PMI

Le spese ammissibili sono relative a:

  • Servizi di consulenza specialistica
  • Costi esterni “export manager” dedicato esclusivamente al lavoro di conduzione, coordinamento e gestione del progetto di promozione
  • Spese per servizi di consulenza specialistica, riferiti a studi e analisi di fattibilità.
  • Partecipazione diretta a fiere
  • Spese per l’organizzazione e la realizzazione di mostre promozionali inserite in un evento di carattere internazionale.
  • Servizi di consulenza relativi alla progettazione/organizzazione/realizzazione di specifiche azioni promozionali su mercati esteri

Procedura

Le domande relative al bando per l’internazionalizzazione delle PMI della Regione Puglia possono essere inoltrate dal 2 marzo 2020. Il soggetto finanziatore deve deliberare il finanziamento entro 6 mesi dalla data di ricevimento della domanda dal soggetto proponente, sotto pena di decadenza.

Per saperne di più sul Bando contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda.

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *