Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Credito Imposta Innovazione e Design

Home > Finanza Agevolata > Credito Imposta Innovazione e Design
Credito imposta innovazione e design

Come funziona il Credito di Imposta Innovazione e Design

Con la recente riconsiderazione degli incentivi fiscali collegati al “Piano nazionale Impresa 4.0”, sono state ridefinite le attività agevolabili dal credito d’imposta R&S.  Assieme alle attività di ricerca e sviluppo, il credito d’imposta andrà ad agevolare la spesa privata in innovazione tecnologica e design per sostenere ulteriormente la competitività delle imprese e favorire i processi di transizione digitale.

Come per le attività di R&S, Ayming ti garantisce la gestione completa dell’iter burocratico del credito d’imposta anche per le attività di innovazione tecnologica e design. Ci occupiamo della raccolta e dell’analisi della documentazione richiesta fino al monitoraggio degli adempimenti finali. Se richiesti, ci incarichiamo della produzione della documentazione contabile certificata, la relazione tecnica e la comunicazione finale al MISE.

Credito imposta innovazione e design

Il Credito d’imposta per Innovazione e Design è utilizzabile esclusivamente in compensazione F24 in tre quote annuali a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello di maturazione delle spese ammissibili.

Il credito d’imposta per Innovazione e Design si applica come segue:

  • attività di innovazione tecnologica per finalità di transizione ecologica o innovazione digitale 4.0; 10% delle spese agevolabili, nel limite massimo di 1.5 milioni di euro;
  • attività di innovazione tecnologica; 6% delle spese agevolabili, nel limite massimo di 1.5 milioni di euro;
  • attività di design; 6% delle spese agevolabili, nel limite massimo di 1.5 milioni di euro.

Come Ayming ti aiuta ad accedere alla misura agevolativa

Garantiamo la gestione e l’affiancamento al cliente in tutti i passaggi delineati dalle modalità operative descritte dall’agevolazione. Per consentire una piena compliance a tutte le fasi procedurali previste dalla legge, i nostri consulenti gestiranno le pratiche secondo le seguenti modalità:

  • raccolta della documentazione necessaria;
  • analisi dei documenti e verifica dei requisiti richiesti;
  • consulenza nella redazione della sezione della dichiarazione dei redditi deputata all’agevolazione fiscale;
  • calcolo del beneficio per il cliente e predisposizione del fascicolo contenente obiettivi, contenuti e risultati dei progetti e valutazione della conformità tra le attività dei progetti stessi e i requisiti di legge.