Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

PNRR – Parco Agrisolare

Chi siamo > Eventi e News > Bandi PNRR > PNRR – Parco Agrisolare
Bandi PNRR
Giugno 30, 2022

Quali sono le finalità?

La misura Parco Agrisolare – a valere sul PNRR – incentiva la riduzione dei consumi energetici del settore agroalimentare, riqualificando le strutture produttive e utilizzando i tetti degli edifici per installare pannelli fotovoltaici, con una potenza installata pari ad almeno 375.000 kW nel 2026.

A chi è rivolto?

Possono accedere:

  • imprenditori agricoli professionali (IAP);
  • coltivatori diretti (CD) iscritti alla previdenza agricola;
  • imprese agroindustriali.

Quali agevolazioni offre?

Agli interventi realizzati viene riconosciuto un contributo in conto capitale fino al 50% della spesa massima ammessa (50% per i beneficiari del Mezzogiorno e 40% nelle altre Regioni) entro i seguenti limiti e massimali:

  • spesa massima – 750.000 euro per ciascun beneficiario, IVA esclusa;
  • spesa specifica massima ammissibile, riferita agli interventi riconosciuti – 1.500 kWp;
  • potenza di picco non inferiore a 6 kWp e non superiore a 500 kWp.

La dotazione è di 1,5 miliardi, interamente a valere su risorse PNRR.

Quali sono i progetti ammissibili?

I progetti prevedono l’acquisto e la posa in opera di pannelli fotovoltaici di potenza non inferiore a 6 kWp, unitamente all’esecuzione di uno o più dei seguenti interventi di rimozione e smaltimento di tetti in amianto, realizzazione di isolamento termico e/o di un sistema di areazione. Sono agevolabili le seguenti spese:

  • progettazione, asseverazioni ed altre spese professionali comunque richieste dal tipo di lavori, comprese quelle relative all’elaborazione e presentazione dell’istanza;
  • spese di rimozione e smaltimento dell’amianto, ove presente;
  • fornitura e messa in opera dei materiali necessari alla realizzazione degli interventi;
  • demolizione e ricostruzione delle coperture;
  • installazione di moduli fotovoltaici, inverter, software di gestione, ulteriori componenti di impianto, sistemi di accumulo, colonnine di ricarica elettrica per la mobilità sostenibile e le macchine agricole;
  • direzione lavori;
  • costi di connessione alla rete.

Come funziona la procedura di accesso?

Non è stata ancora definita una procedura specifica di accesso: le istanze potranno essere presentate dagli interessati, ovvero tramite i CAA (Centri Assistenza Agricola) o professionisti abilitati.

Per saperne di più sul Bando “Parco Agrisolare” contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.