Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Bando Emilia Romagna – Transizione digitale delle imprese artigiane

Chi siamo > Eventi e News > Bandi Regionali e Nazionali > Bando Emilia Romagna – Transizione digitale delle imprese artigiane
Bandi Regionali e Nazionali
11 Marzo, 2021

Qual è la finalità?

Il bando “Transizione digitale delle imprese artigiane” a cura della Regione Emilia Romagna ha lo scopo di favorire la realizzazione di progetti innovativi finalizzati ad introdurre le più moderne tecnologie digitali necessarie per accrescere l’efficienza dei processi produttivi e aziendali interni.

A chi è rivolto il bando “Transizione digitale delle imprese artigiane”?

Il bando è rivolto alle:

  • imprese artigiane appartenenti al settore manifatturiero (Sezione C del Codice Ateco 2007);
  • imprese artigiane che, pur non appartenendo al settore manifatturiero, svolgono la propria attività all’interno di una determinata catena del valore a cui appartengono una o più imprese manifatturiere.

Quali agevolazioni offre?

Il bando “Transizione digitale delle imprese artigiane” offre contributi a fondo perduto nella misura del 40% della spesa ritenuta ammissibile, incrementata di 5 punti percentuali nel caso in cui ricorra una delle priorità di seguito elencate:

  • ricaduta positiva sull’occupazione;
  • impresa femminile o giovanile;
  • impresa in possesso del rating di legalità;
  • impresa operante in area montana o area 107.3.

Il contributo complessivo concedibile non può superare l’importo massimo di 40.000 euro.

La dotazione è pari a 5.5 milioni di euro.

Quali sono i progetti ammissibili del bando “Transizione digitale delle imprese artigiane”?

Gli interventi sono finalizzati:

  • alla digitalizzazione dei processi produttivi e organizzativi interni all’impresa proponente il progetto;
  • alla digitalizzazione dei processi relativi ai rapporti di fornitura di beni e/o servizi tra imprese operanti nella medesima catena del valore.

I progetti hanno ad oggetto i seguenti costi:

  • acquisto di beni strumentali, software e relative licenze d’uso direttamente funzionali alla realizzazione dei progetti di trasformazione tecnologica e digitale;
  • acquisizioni di consulenze per la definizione delle strategie di innovazione organizzativa, processo e direzione ovvero finalizzate all’introduzione di tecnologie abilitanti 4.0, all’adattamento e alla connettività di impianti, attrezzature e sistemi compresi nel piano nazionale impresa 4.0;
  • costi del personale dedicato all’acquisizione delle competenze necessarie per gestire il percorso di innovazione introdotto con il progetto nella misura massima del 10% rispetto alla somma delle voci precedenti.

Non sono ammessi progetti che prevedano esclusivamente costi agevolabili inerenti all’acquisto di beni strumentali, software e licenze d’uso.

Quali sono le modalità di accesso?

Le domande di contributo dovranno essere presentate dalle ore 10.00 del 13 aprile alle ore 13.00 del 20 aprile 2021 sul portale regionale.

La Regione procederà alla chiusura anticipata della finestra temporale sopra al raggiungimento di 250 domande presentate.

È prevista una procedura valutativa a graduatoria con un iter istruttorio di 90 giorni così ripartito:

  1. istruttoria di ammissibilità formale;
  2. istruttoria di ammissibilità sostanziale;
  3. valutazione di merito dei progetti e attribuzione del punteggio.

Per saperne di più sul bando “Transizione digitale delle imprese artigiane” della Regione Emilia Romagna contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *