Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Intelligenza artificiale, blockchain e internet of things

Chi siamo > Eventi e News > Bandi Regionali e Nazionali > Intelligenza artificiale, blockchain e internet of things
Bandi Regionali e Nazionali
Luglio 28, 2022
3/5 - (2 votes)
3/5 - (2 votes)

Qual è la finalità?

Il Fondo agevola interventi volti a favorire lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things.

A chi è rivolto?

La misura è rivolta a PMI attive su tutto il territorio nazionale. Le grandi imprese sono ammissibili alle agevolazioni, soltanto nell’ambito di un progetto che preveda una collaborazione effettiva con le PMI beneficiarie.

I soggetti ammissibili sono le imprese costituite in forma societaria e che esercitano attività industriali di produzione di beni e servizi, agro-industriali, artigiane, di trasporto, di servizi alle imprese che esercitano le predette attività, nonché i centri di ricerca con personalità giuridica.

Quali agevolazioni offre?

Offre agevolazioni sotto forma di contributi a fondo perduto, con intensità variabili a seconda del progetto e della dimensione aziendale. La copertura può arrivare fino a un massimo dell’80%.

La dotazione è di 45 milioni di euro.

Quali sono i progetti ammissibili?

Accedono i progetti che prevedono la realizzazione di attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, innovazione dell’organizzazione e innovazione di processo, finalizzate al sostegno e allo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things, nei seguenti settori strategici prioritari:

  • industria e manifatturiero;
  • sistema educativo;
  • agroalimentare;
  • salute;
  • ambiente ed infrastrutture;
  • cultura e turismo;
  • logistica e mobilità;
  • sicurezza e tecnologie dell’informazione;
  • aerospazio.

Ai fini dell’ammissibilità, sono agevolabili i progetti con costi non inferiori a euro 500.000 e non superiori a 2 milioni di euro e che prevedono le seguenti spese:

  • spese del personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario);
  • costi relativi a strumentazione e attrezzature;
  • costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, servizi di consulenza ed equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
  • spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, forniture e prodotti analoghi.

Qual è la procedura?

Ai fini dell’accesso, è prevista una procedura valutativa a sportello, aperta dal 21 settembre al 21 ottobre 2022. Viene garantita la possibilità di precaricare le domande sin dal 14 settembre 2022.

 

Per saperne di più sul “Fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things” contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.