Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Credito di Imposta Investimenti nel Mezzogiorno: che cos’è e come accedere al contributo

Chi siamo > Finanza Agevolata > Acquisto beni strumentali > Credito Imposta Mezzogiorno
credito imposta mezzogiorno

Il credito d’imposta Investimenti nel Mezzogiorno è uno strumento di finanza agevolata che incentiva l’acquisto di beni strumentali nuovi che fanno parte di un progetto di investimento iniziale nelle regioni del Mezzogiorno e nelle Zone Economiche Speciali (ZES).

Credito di Imposta Investimenti Mezzogiorno: quello che bisogna sapere

Il credito d’imposta Investimenti Mezzogiorno:

  • ha natura di contributo in conto impianti;
  • è tassabile ai fini delle imposte sui redditi ed Irap;
  • è utilizzabile in compensazione nel modello F24;
  • è calcolato in percentuale sulla base dell’importo dell’investimento effettuato tra il 1° gennaio 2016 ed il 31 dicembre 2023.

credito imposta mezzogiorno

Credito per il Mezzogiorno: quali imprese possono richiederlo

Il credito d’imposta Investimenti nel Mezzogiorno è rivolto a tutte le imprese che effettuano investimenti:

  • nelle seguenti regioni: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Abruzzo e Molise;
  • nelle ZES: Abruzzo; Calabria (Porto di Gioia Tauro), Campania (Porto di Napoli), Puglia e Basilicata (Porto di Taranto – ZES Interregionale), Puglia e Molise (Porto di Bari – ZES Interregionale), Sardegna (Aree portuali), Sicilia Occidentale, Sicilia Orientale*;
  • facenti parte di un progetto di investimento iniziale (creazione nuovo stabilimento/diversificazione della produzione/acquisizione di attivi facenti parte di uno stabilimento in via di chiusura);
  • relativi all’acquisto di beni materiali strumentali nuovi.

Con riferimento alle sole Zone Economiche Speciali (ZES), il credito d’imposta agevola anche l’acquisto di terreni e l’acquisizione, realizzazione o ampliamento di immobili strumentali agli investimenti.

Per le Per le Regioni agevolate, ad eccezione dell’Abruzzo, il credito d’imposta è attribuito nella misura massima d’aiuto consentita dalla Carta degli aiuti a finalità regionale 2022-2027:

  • Piccole Imprese: 45%
  • Medie Imprese: 35%
  • Grandi Imprese: 25%.

Per la Regione Abruzzo l’intensità massima dell’aiuto è pari al:

  • Piccole Imprese: 30%
  • Medie Imprese: 20%
  • Grandi Imprese: 10%

Credito Imposta Mezzogiorno beni agevolabili: come accedere

Accedere al credito d’imposta Investimenti nel Mezzogiorno richiede un iter burocratico che prevede una comunicazione all’Agenzia delle Entrate.

Ayming garantisce la gestione e l’affiancamento al cliente in tutti i passaggi delineati dalle modalità operative descritte dall’agevolazione. Per consentire una piena compliance a tutte le fasi procedurali previste dalla legge, i nostri consulenti gestiranno le pratiche secondo le seguenti attività:

  • raccolta della documentazione necessaria;
  • analisi dei documenti e verifica dei requisiti richiesti;
  • consulenza nella redazione della sezione della dichiarazione dei redditi deputata all’agevolazione fiscale;
  • consulenza nella gestione degli obblighi di certificazione delle spese sostenute;
  • redazione ed inoltro della comunicazione all’Agenzia delle Entrate.

 

* L’elenco dei Comuni e particelle catastali inserite nelle aree ZES è presente nell’apposita sezione informativa del sito del Ministero per il Sud e la Coesione territoriale.