Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Cultura Crea

Bandi Regionali e Nazionali
Marzo 14, 2022
5/5 - (2 votes)
5/5 - (2 votes)

Qual è la finalità?

Cultura Crea – di Invitalia S.p.A. – sostiene la nascita e la crescita di iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell’industria culturale, creativa e turistica, che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

A chi è rivolto?

Sono previsti tre ambiti di intervento, ognuno dei quali caratterizzato da uno specifico soggetto beneficiario:

  • Start-up – nascita di nuove imprese di micro, piccola e media dimensione della filiera culturale e creativa;
  • Impresa consolidata – crescita e integrazione delle micro, piccole e medie imprese della filiera culturale, creativa, dello spettacolo e delle filiere dei prodotti tradizionali e tipici;
  • Impresa sociale – per sostenere i soggetti del terzo settore nelle attività collegate alla gestione di beni, servizi e attività culturali, favorendo forme di integrazione.

Quali agevolazioni offre?

Sono previste tre diverse modalità agevolative:

  • Start-up: 40% a titolo di contributi a fondo perduto e 40% a titolo di finanziamento agevolato;
  • Impresa consolidata: 20% a titolo di contributi a fondo perduto e 60% a titolo di finanziamento agevolato;
  • Impresa sociale: 80% a titolo di contributo a fondo perduto.

Il finanziamento agevolato a tasso zero ha una durata di 8 anni e non è assistito da alcuna forma di garanzia. È prevista una premialità in caso di progetti presentati da imprese femminili, giovanili o in possesso del rating di legalità.

La dotazione disponibile è pari a 50 milioni.

Quali sono i progetti ammissibili?

Sono previste tre linee di progetti ammissibili:

  • Start-up – agevola progetti fino a 400.000 euro, inclusi nei Codici Ateco dettagliati nell’ Allegato 2 al Decreto MIBACT 11 maggio 2016 e che hanno ad oggetto le attività che introducono innovazioni di processo, prodotto o servizio, organizzative e di mercato;
  • Imprese consolidate – agevola progetti fino a 500.000 euro, inclusi nei Codici Ateco dettagliati nell’ Allegato 3 al Decreto MIBACT 11 maggio 2016 e che hanno ad oggetto le attività che valorizzino gli attrattori culturali e naturali dei territori;
  • Impresa sociale – agevola programmi di investimento fino a 400.000 euro, inclusi nei Codici ICNPO dettagliati nell’ Allegato 4 al Decreto MIBACT 11 maggio 2016 e che hanno ad oggetto le attività che producono effetti sociali e beni pubblici non prodotti dal mercato;

Tutte e tre le linee agevolative prevedono i seguenti costi ammissibili (investimenti):

  • macchinari, impianti e attrezzature;
  • programmi informatici, brevetti, licenze e marchi, certificazioni, know how e conoscenze tecniche (anche non brevettate).

Solo la linea agevolativa Start-up e la linea Impresa consolidata consentono di coprire anche i seguenti costi di gestione:

  • personale interno qualificato assunto a tempo indeterminato ed impiegato nell’area produttiva;
  • servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC);
  • consulenze esterne specialistiche (da parte di Università e Centri di ricerca, da imprese e persone fisiche dotate di documentate competenze in materia).

Quali sono le modalità di accesso?

Le domande possono essere presentate esclusivamente online sull’apposto portale dedicato: l’incentivo è gestito da Invitalia S.p.A., che valuta i business plan, eroga i finanziamenti e monitora la realizzazione dei progetti d’impresa.

Per saperne di più sul Bando “Cultura Crea” di Invitalia S.p.A. contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.