Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare

Chi siamo > News > Bandi Regionali e Nazionali > Bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare
Bandi Regionali e Nazionali
Giugno 30, 2022

Quali sono le finalità?

Il “Bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare” – a cura di Regione e Unioncamere Lombardia – promuove la riqualificazione delle filiere lombarde, la loro innovazione e il riposizionamento competitivo di interi comparti rispetto ai mercati in ottica di economia circolare.

A chi è rivolto?

La misura è rivolta alle PMI aventi sede nel territorio della Regione Lombardia. Le imprese possono presentare progetti in forma singola o in aggregazione formata da almeno 3 imprese rappresentanti la/le filiera/e.

Alle aggregazioni possono partecipare anche soggetti che non hanno qualifica di PMI ma a condizione di non percepire contributi provenienti dal bando.

Quali agevolazioni offre?

Offre agevolazioni sotto forma di contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese sostenute. L’investimento minimo è di 40.000 euro; il contributo massimo concedibile è, invece, pari a 100.000 in caso di progetti singoli o 120.000 euro in caso di progetti presentati da un’aggregazione di imprese.

La dotazione è di 4 milioni di euro, di cui 3 a carico della Regione e 1 a carico delle singole Camere di commercio, con specifiche riserve.

Quali sono i progetti ammissibili del “bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare”?

Le imprese devono presentare un progetto esecutivo attinente a uno o più dei seguenti ambiti di intervento:

  • innovazione di prodotto e/o di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse, utilizzo di sottoprodotti in cicli produttivi, riduzione produzione di rifiuti e riutilizzo di beni e materiali;
  • innovazione di processo o di prodotto per quanto riguarda la produzione e l’utilizzo di prodotti da recupero di rifiuti (c.d. “end of waste”);
  • attività di riutilizzo e preparazione per il riutilizzo, compreso creazione di forme di ritiro dei propri prodotti a fine vita;
  • progettazione e sperimentazione di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento della filiera;
  • sperimentazione e applicazione di strumenti per l’incremento della durata di vita dei prodotti ed il miglioramento del loro riutilizzo e della loro riciclabilità (Eco-design);
  • implementazione di strumenti e metodologie per l’uso razionale delle risorse naturali.

Sono ammissibili esclusivamente le seguenti tipologie di spesa:

  1. consulenza;
  2. Investimenti in attrezzature tecnologiche (acquisto e/o leasing) e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto;
  3. Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni ambientali di processo e di prodotto;
  4. Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni tecniche e di eventuale registrazione REACH;
  5. Servizi per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto;
  6. Tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto;
  7. Materiali e forniture strumentali alla realizzazione del progetto (inclusi prototipi);
  8. Spese per la tutela della proprietà industriale;
  9. Spese del personale dell’azienda, solo se espressamente dedicato al progetto.

Nell’ambito del progetto, la somma delle spese in conto capitale 2), 4), 6), 7), 8) non può essere inferiore al 65% del totale delle spese ammissibili.

Ai fini dell’ammissibilità, tutte le spese devono essere intestate all’impresa singola, sostenute tra il 23 maggio 2022 ed entro il 20 dicembre 2023, comprovate da fatture interamente quietanzate e/o documentazione fiscalmente equivalente, quietanziate entro il 20 dicembre 2023. Devono, infine, riportare nell’oggetto della fattura elettronica la dicitura “Spesa sostenuta a valere sul “BANDO INNOVAZIONE DELLE FILIERE DI ECONOMIA CIRCOLARE IN LOMBARDIA 2022”.

Come funziona la procedura di accesso?

Viene prevista una procedura valutativa a graduatoria con uno sportello aperto dalle ore 10.00 del 20 giugno 2022 fino alle ore 16.00 del 19 settembre 2022 Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini.

Per saperne di più sul “Bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare” di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.