Scegli il sito del tuo paese
Chiudi

Emilia-Romagna – Attrazione investimenti

Chi siamo > News > Bandi Regionali e Nazionali > Emilia-Romagna – Attrazione investimenti
Bandi Regionali e Nazionali
Luglio 20, 2022

Qual è la finalità?

Il bando “Attrazione investimenti in Emilia-Romagna” è di sostenere investimenti di alta rilevanza strategica e a elevato impatto occupazionale che comprendano – prioritariamente – attività di R&S nelle filiere di specializzazione regionale.

A chi è rivolto il bando “Attrazione investimenti in Emilia-Romagna?

La misura è rivolta a PMI e grandi imprese non ancora insediate in regione e che intendano investire in Emilia-Romagna. Possono partecipare anche le imprese regionali già insediate in Emilia-Romagna.

Rivalutazione beni d'impresa

Quali agevolazioni offre?

Offre agevolazioni sotto forma di contributi a fondo perduto, con intensità variabili a seconda del progetto e della dimensione aziendale.

La dotazione è di 13,2 milioni di euro.

Quali sono i progetti ammissibili dal bando “Attrazione investimenti in Emilia-Romagna”?

Sono ammissibili i progetti aventi ad oggetto le seguenti finalità:

  • interventi finalizzati alla creazione di un’infrastruttura di ricerca;
  • interventi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale;
  • interventi di investimento nella tutela dell’ambiente per interventi finalizzati alla produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • interventi di formazione connessi, correlati e definiti in funzione dei fabbisogni di competenze in esito agli interventi sopra elencati;
  • investimenti produttivi 4.0 per imprese che non abbiano sedi registrate in Emilia-Romagna alla data di approvazione del bando (per le grandi imprese sono ammessi solo gli investimenti da realizzare nelle aree assistite).

Per essere ammessi al bando è necessario candidare almeno un progetto di R&S del valore di 2 milioni di euro e prevedere un incremento occupazionale di almeno 20 nuovi addetti a tempo pieno e indeterminato. Ai fini dell’ammissibilità, sono agevolabili i seguenti costi:

  • impianti strettamente funzionali alle attività di ricerca dell’infrastruttura;
  • attrezzature;
  • programmi informatici;
  • brevetti;
  • licenze;
  • know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie.

Quali sono le modalità di accesso?

Ai fini dell’accesso, è prevista una procedura valutativa a graduatoria, aperta dal 15 luglio al 14 ottobre 2022.

Per saperne di più sul bando “Attrazione investimenti in Emilia Romagna” di Regione Emilia Romagna contatta il team di Ayming: con la nostra expertise ventennale in materia di bandi, ti supporteremo nella verifica dei requisiti richiesti e nella presentazione della domanda

Mostra commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.